Stenella Striata
Stenella coeruleoalba (Meyen, 1833)



Morfologia e dimensioni: Ŕ un piccolo delfino dalla forma slanciata e dalla lunghezza massima di un paio di metri, con un peso intorno ai 100 Kg. Rispetto al tursiope, presenta un rostro pi¨ snello ed allungato. Il neonato pesa circa 11Kg. E misura quasi un metro.

Colorazione: sui fianchi sono ben evidenti le striature che danno il nome alla specie. Caratteristica Ŕ anche una “fiamma” biancastra, variabile per intensitÓ e lunghezza, che, partendo dai lati del capo, si protende verso la base della pinna dorsale. Il dorso Ŕ di colore grigio scuro, il ventre Ŕ bianco talvolta rosato.

Nuoto e ritmo respiratorio: Ŕ uno dei cetacei pi¨ agili e veloci, in grado di raggiungere i 40 Km/he di compiere spettacolari acrobazie. Spesso si avvicinano alle imbarcazioni nuotando nell’onda di prua; non Ŕ raro vederlo in un simile comportamento anche nei pressi delle balenottere comuni. Le sue apnee possono durare qualche minuto e si ritiene che durante le immersioni raggiunga anche qualche centinaio di metri di profonditÓ.


Alimentazione: specie “generalistica”, che pu˛ cibarsi di varie specie di pesci, calamari e crostacei a seconda delle disponibilitÓ. La dentatura Ŕ ben sviluppata su entrambe le mascelle. Alcuni studi hanno evidenziato che, per procacciarsi il cibo, durante la notte la stenella striata tende ad avvicinarsi alla costa.

Comportamento sociale: in Mar Ligure, la stenella striata vive in gruppi costituiti in media da una ventina di esemplari, la cui struttura sociale Ŕ attualmente studiata dai ricercatori del Tethys Research Institute.

Ciclo vitale: probabilmente, come in altre zone del mondo, maschi e femmine raggiungono la maturitÓ sessuale all’etÓ di 9 anni. La gestazione dura 12 mesi, mentre le nascite sono concentrate nel periodo estivo. L’intervallo tra un parto e l’altro varia da 1,5 a 3 anni;la longevitÓ suoera i 30 anni.

Riconoscimento in mare: spesso Ŕ avvistabile anche da una certa distanza, grazie agli spruzzi provocati dai suoi salti sulla superficie dell’acqua. Le ridotte dimensioni e la colorazione dei fianchi permettono di distinguerla dalle altre specie. E’ il cetaceo pi¨ diffuso ed avvistato nel Mar Ligure; si stima che, nel periodo estivo, la sua popolazione nell’area ammonti ad oltre 30.000 esemplari.